Il Frisi e la sua storia


Il Liceo statale di Monza è un’istituzione scolastica autonoma dal 1952, mentre dal 1945 era presente una sezione staccata del 2° Liceo Scientifico Governativo di Milano presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Mosé Bianchi”.

Il Liceo nel 1955 viene intitolato a Paolo Frisi, illustre fisico e matematico (1728-1784), che a Monza aveva studiato presso i Padri Barnabiti. Vi sono iscritti studenti che abitano a Monza e in centri vicini, in particolare in quelli che usufruiscono della linea ferroviaria Monza - Lecco.

Negli anni ’50 e ’60 il Liceo era strutturato su 3 sezioni per un totale di 15 classi; a partire dalla seconda metà degli anni ’60 (in concomitanza anche con l’istituzione della scuola media unica) il numero degli studenti e delle sezioni aumentò progressivamente, raggiungendo il suo apice negli anni ’70, quando fu necessario aprire sezioni staccate in diverse città limitrofe.
Successivamente esse sono diventate autonome (il liceo “Majorana” di Desio, il liceo “Banfi” di Vimercate e il liceo “Enriques” di Lissone).

Oggi il Liceo Frisi è una realtà conosciuta in tutta la provincia di Monza e Brianza, per la sua storia e tradizione educativa e per il contributo alla formazione culturale di migliaia di giovani delle nuove e passate generazioni.
Conta attualmente 47 classi e oltre mille studenti.
Alla sede ubicata in via Sempione 21 si affianca la succursale (Mantegazza) di via Sempione 18.
La realizzazione della missione educativa e culturale vede costantemente impegnato uno stabile corpo docente costituito da oltre 80 professori; collaborano attivamente più di 20 unità di personale ata.

 

 

Il Liceo è intitolato a Paolo Frisi, filosofo e teologo barnabita, intellettuale e scienziato, vissuto nel XVIII secolo, Se vuoi saperne di più su Paolo Frisi, clicca QUI